Vai al contenuto

Torriana e Montebello

Rimini e Provincia

/ Torriana e Montebello

Guarda anche

Su alcuni scogli di roccia tipici della Valmarecchia, che in tempi d’invasioni ed ostilità rappresentava un’ottima difesa naturale, si distinguono i profili di Torriana e Montebello. Roccaforti imprendibili cha hanno visto gli splendori della Signoria dei Malatesta e le battaglie aspre con i castelli e le truppe del Montefeltro, la regione storica confinante che comprende la parte media ed alta della vallata.


 

Due borghi che nei secoli hanno avuto sorti diverse: Torriana si è modificata ed è divenuta il capoluogo comunale, il borgo di Montebello e invece rimasto praticamente intatto ed il suo silenzio, durato secoli, costituisce oggi la fortuna, essendosi preservato come una vera isola di storia e cultura.

Tanta storia ma non solo: ci sono anche misteriose leggende e c’è un ambiente naturale particolarmente ricco, così importante da essere tutelato in un’oasi faunistica e vedere l’attività di un centro di studio e ricerca.

 

Da sapere: Torriana si chiama così solo dal 1938; prima aveva un nome sicuramente meno dolce ma che da solo bastava a descrivere l’asprezza di un luogo tutto abbarbicato sulla nuda roccia. Il suo nome era “Scorticata” e così lo ritroviamo nelle cronache a partire già dal 1141. Il masso calcareo doveva apparire più spoglio di quello che appare oggi e la sua rocca più confusa con la pietra stessa.

Una rocca sicuramente importante a guardia di una via, quella che risale la Valmarecchia, l’antica Via Maior, di gran valore strategico, poiché rappresentava il collegamento principale con il Montefeltro e con la Toscana.

C’è chi sostiene che nei sotterranei della fortezza di Torriana sia stato ucciso Gianciotto Malatesta resosi tristemente famoso per aver messo tragicamente fine all’incontro tra sua moglie Francesca e suo fratello Paolo. I Malatesta dominarono il castello che successivamente passò anche per le mani d’altre grandi casate come i Borgia e i Medici. Resta qualche significativa traccia delle fortificazioni oggi inserite in una recente costruzione.

E’ invece un libro aperto di storia il borgo di Montebello e in particolare la sua bella e interessantissima rocca. Dovevano essere riconosciute le qualità militari del luogo già da tempi lontanissimi se è vero che il suo nome deriva da Mons. Belli, il Monte della guerra. Tutto l’abitato, a cui si accede per un’unica strada controllata da una porta fortificata, è d’impianto medioevale. Certamente oggi, come un tempo, è uno dei luoghi d’eccellenza della Signoria dei Malatesta.

 

Da vedere:

Rocca di Torriana: La Rocca negli anni ‘70 è stata oggetto di un ampio intervento di rifacimento. Della fortezza d’epoca

malatestiana che, insieme a quella di Verucchio formava un vero e proprio sbarramento sulla valle, restano la porta d’accesso, due torrioni circolari, la cisterna, parte delle mura e del maschio. Sovrasta la rocca la piccola chiesa dedicata ai Santi Filippo e Giacomo, situata sul punto più alto del monte della Scorticata; da cui si può godere lo straordinario paesaggio della Valmarecchia.
Torre di Torriana: Posta su un picco che controlla il territorio circostante e consente di effettuare segnalazioni a tutta una serie di punti di guardia. Il luogo è ovviamente panoramico e i resti della torre d’origine duecentesca sono stati recentemente restaurati.
L’Albero dell’Acqua: E’ la fontana che zampilla nella piazza principale del paese. E’ una fantasiosa creazione del poeta e sceneggiatore Tonino Guerra.
Rocca di Montebello: Rocca dei Guidi di Bagno. Si tratta senza dubbio di uno degli edifici storici più interessanti di tutto il territorio della Signoria malatestiana. E’ un complesso in cui è possibile leggere ancora con chiarezza gli interventi subiti nel corso di secoli, da quelli più strettamente militari a quelli finalizzati all’adattamento in dimora nobiliare. Il mastio e parte della fortezza sono risalenti all’originale struttura dell’anno 1000. La residenza signorile risale alla seconda metà del 1400 quando ai Malatesta subentrarono i conti Guidi di Bagno, tuttora legittimi proprietari. Una visita alla rocca riserva molte sorprese anche per i tesori e i segreti che vi sono custoditi. Si trovano mobili di gran pregio che vanno dal 1300 fino al 1700. Bella la collezione di forzieri e cassapanche tra cui spicca una cassa dipinta risalente, si dice, alle Crociate. Cunicoli misteriosi, passaggi oscuri, pozzi profondissimi e strani accadimenti hanno alimentato la leggenda di un fantasma, una bimba di circa cinque anni, figlia del feudatario, scomparsa nei sotterranei del castello nel 1375. Qualcuno sostiene che il fantasma di nome Azzurrina si aggiri ancor oggi tra le mura.
Santuario della Madonna di Saiano: E’ un singolare complesso che sorge sulla sommità di uno sperone roccioso che si alza proprio sul letto del fiume Marecchia, all’interno dell’Oasi naturalistica. Dell’antica fortificazione rimangono pochi ruderi ed una torre cilindrica, presumibilmente d’epoca bizantina. Il Santuario è raggiungibile a piedi e la sua chiesa è dedicata alla Beata Vergine del Carmine. All’interno si trova una statua in gesso risalente al XV secolo, raffigurante la Madonna col Bambino, cui le donne partorienti della valle si rivolgevano per ottenere protezione. Chiude il Santuario un portale in bronzo realizzato su disegno dello scultore Arnaldo Pomodoro.
 

Muoversi: Torriana e Montebello sono circondate dal verde e per questo è stata realizzata dalla locale Comunità Montana una vera e propria rete di sentieri ben strutturata e segnalata adatta al trekking, alla mountain bike e al cavallo. Si percorre tutto il territorio collegandosi alla vicina Verucchio e alla parte media e alta della Valmarecchia. I sentieri si presentano interessanti non solo per gli aspetti naturalistici ma anche per quelli storici, toccando edifici di notevole valore; una passeggiata classica è quella che conduce al Santuario della Madonna di Saiano. E’ disponibile in loco una dettagliata cartina dei sentieri da richiedere alla Comunità Montana.

Un discorso a parte merita l’Oasi Faunistica di Torriana-Montebello istituita già dal 1993 che tutela una parte interessantissima del territorio per gli aspetti geologici (presenza di formazioni gessose), per quelli vegetazionali, (querceti, orchidee, vegetazione di stagno, ecc.) e soprattutto per quelli faunistici. In questa zona ad “alto grado di naturalità” vive un gran numero di specie selvatiche di mammiferi, di rettili e di uccelli. Con finalità didattiche e scientifiche è nato anche un Centro di didattica ambientale dove si svolgono attività e sono esposti diversi materiali d’approfondimento di alcune tematiche naturalistiche. Si trova in via Scanzano proprio sotto il borgo di Montebello.

Guarda anche

Offerte Speciali e Pacchetti

Nessun offerta inserita

Glauco-GG
24 aprile 2017
Mi piace molto quando soggiorno in un B&B che mi fa sentire a casa mia. Il personale molto gentile mi hanno ...
Marcella
06 settembre 2016
Albergo accogliente, curato nei dettagli e nell'estetica; colazione ricca e completa; proprietaria e personale ...
lairbox
01 giugno 2017
Sono scappato dalla città per 2 notti in questo grazioso B&B di Cattolica... Vicino in linea d'aria alla ...
Paolo
05 agosto 2017
Ottima posizione camera spaziosa pulita personale gentile
Chris909
05 giugno 2017
Siamo stati in questo B&B per un weekend lungo. Ci siamo trovati bene fin dal momento in cui ci abbiamo messo ...
Emanuele
21 agosto 2017
Ottima ospitalità, molto pulito, comodo a tutti i servizi e super colazioni!!! Ritorneremo di sicuro !!
Donatella
21 giugno 2017
Posto molto accogliente
Nicola
19 giugno 2017
Camera singola molto piccola,ma personale squisito. Quando possibile tornero (prenotando una doppia)
Giuseppe
30 luglio 2017
Quando tutto sembra perfetto c'è poco da scrivere, a parte confermare l'ottima posizione dell'hotel, la colazione ...
Emanuele
11 agosto 2017
Sttuttura accogliente tranquilla e pulita, personale gentilissimo e premuroso.... e poi la colazione, deliziosa e ...
B.
06 settembre 2016
GENTILEZZA... COLAZIONE RICCA... SERVIZIO BICICLETTE... AMBIENTE RILASSANTE
Monica
20 giugno 2017
Ottima posizione ,ottima accoglienza posticino intimo e familiare sono stata benissimo
Roberto
09 agosto 2017
Ottimo hotel a conduzione familiare quindi gia questo indica come i proprietari romagnoli tengano alla propria ...
Anonimo
30 maggio 2017
bagno molto piccolo - difficoltà per parcheggiare Ottima posizione, cortesia e disponibilità dello ...
Monica
07 agosto 2017
location perfetta, pulizia eccezionale, camera spaziosa con due guardaroba, bagno top, aria condizionata e wifi, ...
Mary
04 settembre 2017
B&b decisamente molto accogliente , arredato con gusto,  dal nome si capisce. Personale super cordiale e ...
Massimo
18 aprile 2017
Massimo comfort. Accoglienza gentilissima e trattamento famigliare. Massima pulizia. Buffet a colazione ricchissimo ...
Isbi07
16 agosto 2017
ho alloggiato qui pochi giorni fa e mi sono trovata benissimo:la posizione è ottima in pochi passi sei nella ...
Giuseppe
02 agosto 2017
tranne confermare l'ottima posizione dell'hotel, "la colazione perfetta", le buonissime cene e l'incredibile ...
Giulia
23 luglio 2017
Personale gentile e accogliente, tutte le stanze sono molto curate e spaziose (bagni compresi), colazione ...
Cinzia
22 agosto 2017
Tutto come mi aspettavo La colazione. La gentilezza e cortesia dello staff
Tutte le recensioni

Offerte Speciali

  1. Nessun offerta inserita

Dal:
Al:
Trattamento:
Camere: (più di 2 camere?)
Camera 1:
Adulti: Bambini:
Bamb. 1
Bamb. 2
Bamb. 3