Vai al contenuto

Poggio Berni

Rimini e Provincia

/ Poggio Berni

Guarda anche

Il territorio di Poggio Berni, situato in parte sopra tre piccole alture che proseguono la dorsale di Santarcangelo, ha una caratteristica: nelle campagne si trovano sia grandi edifici storici, particolari per la loro bellezza e le loro vicende, sia interessantissimi edifici “popolari”, ricchi di riferimenti alla cultura tradizionale di questi luoghi.

I primi sono palazzi e ville nobiliari con origini lontane nel tempo, appartenuti alle più potenti casate locali, i secondi sono mulini utilizzati da una vasta area agricola che ancor oggi si estende intorno al centro principale.

 

Da sapere: Questo tratto della Signoria dei Malatesta non aveva forse bisogno di grandi fortezze, protetto com’era dalle rocche potenti di Santarcangelo, Torriana e Verucchio, era però ambìto per la sua fertilità e per la bellezza del paesaggio che si allargava tra fiumi e colline. Per questo sorsero castelletti, grandi palazzi fortificati e ville sfarzose che, pur avendo prevalentemente funzione residenziale, dovevano comunque proteggere i nobili proprietari e garantire un certo controllo sul territorio.

I Malatesta, com’è ovvio, sono ben presenti - testimonianze della loro influenza si hanno già a partire dal 1197 - e qui costruirono in qualche modo le basi della loro fortuna non solo politica, ma anche economica sul territorio riminese grazie ai produttivi insediamenti rurali.

Per una serie d’incroci di parentela e concessione in dote, i palazzi di Poggio Berni passano nelle mani di grandi famiglie italiane: durante e dopo l’epoca malatestiana hanno proprietà su queste terre i Montefeltro, i Della Rovere, i Medici-Lorena, i Gonzaga, i Doria.

 

Da vedere:

Palazzo Marcosanti: (fine Sec. XIII) E’ l’antica Tomba di Poggio Berni (con il termine Tomba s’indicava una residenza di campagna fortificata). Deve ritenersi il principale riferimento storico dell’amministrazione di questo territorio. Pur avendo subito trasformazioni nel corso dei secoli, (oggi ospita una prestigiosa struttura di ristorazione e ospitalità) le sue architetture sono ancora piene di testimonianze di notevole interesse e può considerarsi uno dei fortilizi meglio conservati della Signoria. Ottima la sua posizione tra il fiume Uso ed il fiume Marecchia. Belle le murature esterne ed interne con la presenza di due portali ogivali risalenti agli inizi del sec. XIV. L’attuale nome deriva dai proprietari che l’ acquisirono nel XIX secolo.
Palazzo Tosi: (prima metà Sec. XIV) Altro raro esempio di dimora nobiliare fortificata già possesso dei Malatesta. Anche qui rimaneggiamenti vari hanno in qualche modo trasformato gradualmente il complesso che mostra però ancora chiaramente, con le sue solide murature e la tipologia delle aperture, la sua originaria funzione difensiva. Evidenti gli interventi ottocenteschi, dalla porta con decorazione neogotica alle varie ringhiere dello scalone, alla facciata della cappella.
Palazzo Borghesi: Sembra che l’edificio sia sorto attaccato ad un complesso religioso, il convento dei Frati Bianchi che era qui attivo circa 500 anni fa. Si trattava forse della residenza di un vescovo, ma più tardi i Marcosanti, nobili locali proprietari di tante altre terre della zona, ne fecero una sontuosa villa. Restano preziosi soffitti affrescati nell’Ottocento la settecentesca cappella ed un grande parco tipico delle dimore signorili dell’epoca.
Palazzo Astolfi: (fine sec. XVIII) Si chiamava Palazzo Giliendi ed è stato costruito sul finire del 1700 da un alto prelato che ha apposto nelle murature le sue insegne arcivescovili. Nelle cantine si vedono ancora le fondazioni precedenti, probabilmente d’epoca medioevale, ma il complesso è interessante proprio per le sue architetture settecentesche ben riconoscibili nella facciata, nel cortile interno e nel parco. Da notare anche gli affreschi delle sale interne, il bel forno della cucina e l’ottocentesco frantoio per le olive allestito nelle cantine. Oggi Palazzo Astolfi è particolarmente curato ed ospita un elegante ristorante.
Chiesa San Andrea Apostolo
Piazza San Rocco: Fontana della memoria di Tonino Guerra
Mulino Moroni: detto dell’Osteria. E’ rimasto il più integro dei numerosi mulini che operavano nella zona di Poggio Berni. Ha smesso di funzionare nel 1955 ma i suoi macchinari sono ancora perfettamente funzionanti. E’ stato restaurato, la sua struttura esterna è molto bella, l’interno può essere visitato con guida e costituisce un “pezzo” importante nella conoscenza della cultura e dell’economia tradizionale locale.
 

Muoversi: Si può fare una visita al Parco della Cava (visite guidate concordate con Ufficio Turismo del Comune), un luogo importante dal punto di vista scientifico: da questa zona provengono rari fossili estratti in numerose campagne di scavo. Il parco è nato proprio per recuperare e salvaguardare questo importante giacimento fossilifero.

Guarda anche

Offerte Speciali e Pacchetti

Nessun offerta inserita

Nicola
19 giugno 2017
Camera singola molto piccola,ma personale squisito. Quando possibile tornero (prenotando una doppia)
Giulia
23 luglio 2017
Personale gentile e accogliente, tutte le stanze sono molto curate e spaziose (bagni compresi), colazione ...
Donatella
21 giugno 2017
Posto molto accogliente
Emanuele
11 agosto 2017
Sttuttura accogliente tranquilla e pulita, personale gentilissimo e premuroso.... e poi la colazione, deliziosa e ...
Massimo
18 aprile 2017
Massimo comfort. Accoglienza gentilissima e trattamento famigliare. Massima pulizia. Buffet a colazione ricchissimo ...
Anonimo
30 maggio 2017
bagno molto piccolo - difficoltà per parcheggiare Ottima posizione, cortesia e disponibilità dello ...
Glauco-GG
24 aprile 2017
Mi piace molto quando soggiorno in un B&B che mi fa sentire a casa mia. Il personale molto gentile mi hanno ...
lairbox
01 giugno 2017
Sono scappato dalla città per 2 notti in questo grazioso B&B di Cattolica... Vicino in linea d'aria alla ...
Marcella
06 settembre 2016
Albergo accogliente, curato nei dettagli e nell'estetica; colazione ricca e completa; proprietaria e personale ...
Mary
04 settembre 2017
B&b decisamente molto accogliente , arredato con gusto,  dal nome si capisce. Personale super cordiale e ...
Roberto
09 agosto 2017
Ottimo hotel a conduzione familiare quindi gia questo indica come i proprietari romagnoli tengano alla propria ...
Emanuele
21 agosto 2017
Ottima ospitalità, molto pulito, comodo a tutti i servizi e super colazioni!!! Ritorneremo di sicuro !!
Cinzia
22 agosto 2017
Tutto come mi aspettavo La colazione. La gentilezza e cortesia dello staff
Chris909
05 giugno 2017
Siamo stati in questo B&B per un weekend lungo. Ci siamo trovati bene fin dal momento in cui ci abbiamo messo ...
Isbi07
16 agosto 2017
ho alloggiato qui pochi giorni fa e mi sono trovata benissimo:la posizione è ottima in pochi passi sei nella ...
Monica
20 giugno 2017
Ottima posizione ,ottima accoglienza posticino intimo e familiare sono stata benissimo
Giuseppe
02 agosto 2017
tranne confermare l'ottima posizione dell'hotel, "la colazione perfetta", le buonissime cene e l'incredibile ...
B.
06 settembre 2016
GENTILEZZA... COLAZIONE RICCA... SERVIZIO BICICLETTE... AMBIENTE RILASSANTE
Giuseppe
30 luglio 2017
Quando tutto sembra perfetto c'è poco da scrivere, a parte confermare l'ottima posizione dell'hotel, la colazione ...
Paolo
05 agosto 2017
Ottima posizione camera spaziosa pulita personale gentile
Monica
07 agosto 2017
location perfetta, pulizia eccezionale, camera spaziosa con due guardaroba, bagno top, aria condizionata e wifi, ...
Tutte le recensioni

Offerte Speciali

  1. Nessun offerta inserita

Dal:
Al:
Trattamento:
Camere: (più di 2 camere?)
Camera 1:
Adulti: Bambini:
Bamb. 1
Bamb. 2
Bamb. 3