Vai al contenuto

Santarcangelo

Rimini e Provincia

/ Santarcangelo

Guarda anche

Santarcangelo è una cittadina bella ed importante, che ha saputo mantenere una fisionomia particolare ed un forte legame con il proprio passato e le proprie tradizioni.


Tutto il centro storico è vivo, fatto di case e palazzi ben curati, ottimi ristoranti ed osterie, strette strade che conducono a piazzette sempre animate.


L’atmosfera è quella di un gran borgo che vuole vivere con i propri ritmi giusti, attento al proprio aspetto: gli ospiti percepiscono subito una forte identità “cittadina e romagnola”

 

 

 

Da sapere: Santarcangelo si sviluppa in epoca romana. Gli storici affermano che il primo insediamento ebbe luogo dopo la formazione della vicina Rimini, attorno al 268 a.C.. Le sue campagne furono segnate dall’opera di centuriazione del territorio riminese.

La costruzione della grande Via Emilia, che oggi attraversa la città, favorì già a quei tempi i commerci e l’aumento di popolazione. Il cuore del paese antico è adagiato su un morbido colle chiamato Colle Giove; qui ancor oggi è ben riconoscibile la tipica struttura del borgo fortificato medioevale. Il Medioevo lasciò una impronta indelebile sulle contrade alte del centro storico su cui domina la solida Rocca, baluardo strategico sulla pianura circostante.

 

Già nel XII secolo erano presenti fortificazioni intorno all’abitato. I Malatesta, che governavano il paese già nel XIII secolo, resero il castello ancora più grande e ricco. Il ruolo di paese di primaria importanza acquisito tra Medioevo e Rinascimento venne successivamente consolidato; nel 1700 e nel 1800 il borgo originario si sviluppò mantenendo un’ armonia urbanistica invidiabile. Parti nobili e parti popolari si integrarono perfettamente, dando luogo a quello che oggi è sicuramente uno dei centri storici non solo più estesi, ma anche più interessanti e suggestivi del Riminese.

Nel 1828 Santarcangelo viene fregiata da Papa Leone XII del titolo di Città. Nel 1984 viene attribuito a Santarcangelo il titolo di Città d’Arte.

 

Da vedere:

Rocca Malatestiana: (Sec. XIV) Si tratta di una fortezza con residenza appartenente alla nobile famiglia Colonna. Nel 1447, durante la Signoria di Sigismondo Pandolfo, la rocca assunse l’aspetto che ancora oggi mantiene. Fu notevolmente ridotta l’altezza del mastio (costruito nel 1386) e furono realizzati tre forti torrioni poligonali posti agli angoli dell’edificio principale. In tal modo, la difesa della rocca fu rafforzata per resistere all’attacco delle prime armi da fuoco.
Convento dei Cappuccini: (Sec. XVII – XIX)Si trova nei pressi della rocca in ottima posizione panoramica.
Torre del Campanone:  (Sec. XIX) Edificata alla fine del 1800. questa torre alta 25 metri è uno dei simboli di Santarcangelo.
Piazza delle Monache e Piazzetta Galassi
Porta Cervese: (Sec. XIV – XV)
Grotte Tufacee: (Sec. VI – XV) Il paese vecchio di Santarcangelo sorge su un reticolo di belle e misteriose grotte, al cui interno sono ricavati spazi di notevole valore architettonico. Tutto il monte Giove è attraversato da più di cento cunicoli. Si discute ancora sui vari utilizzi e sulle destinazioni di queste caverne artificiali che formavano una vera e propria città sotterranea. Oggi alcune di queste grotte sono aperte ai visitatori che rimangono immancabilmente affascinati.

Chiesa Colleggiata: (Sec. XVIII) E’ la chiesa principale della città. Venne terminata dall’architetto Buonamici ed oggi custodisce importanti opere.
Arco Garganelli: (Sec. XVIII) Arco eretto nel 1777 dalla cittadinanza in onore di Papa Clemente XVI, nativo di Santarcangelo.
Pieve di San Michele Arcangelo: (Sec. VI – VII) Edificio romanico di ottima fattura che conserva all’interno alcuni reperti pregevoli.
MET – Museo degli usi e dei costumi della gente di Romagna: Uno dei più moderni e meglio organizzati musei etnografici italiani. Quindici le sezioni che documentano a diversi livelli di approfondimento molti aspetti della cultura popolare della Romagna meridionale. Oltre ai cicli del lavoro agricolo (ciclo del vino, ciclo del grano, il campo, ecc.) ritroviamo la documentazione e i reperti, spesso di gran qualità non solo scientifica ma anche estetica, riferiti a produzioni tradizionali e specializzate (tessitura e stampa delle tele, fabbro ferraio, liuteria, trasporti in campagna) e sezioni dedicate ad aspetti particolari della vita popolare (l’abbigliamento) e del divertimento, (gioco del pallone a bracciale, teatro dei burattini) . Ricchi gli archivi di materiali fotografici e bibliografici, intensa l’attività didattica e di laboratorio.
MUSAS – Museo storico archeologico: Sarà inaugurato nella primavera del 2005. Musas è stato progettato per valorizzare le testimonianze storiche, artistiche culturali della storia della città e del suo territorio.
Sferisterio: E’ lo spazio dove ancora oggi si giocano le partite di tamburello ed un tempo si disputavano quelle di
 "palla al bracciale”

 

 

 

Muoversi:  A Santarcangelo passano diversi itinerari cicloturistici che risalgono le colline verso i centri confinanti della provincia di Forlì - Cesena o verso la Valmarecchia e S. Marino. Interessanti i percorsi sul greto del vicino fiume Marecchia.

Guarda anche

Offerte Speciali e Pacchetti

Nessun offerta inserita

Monica
07 agosto 2017
location perfetta, pulizia eccezionale, camera spaziosa con due guardaroba, bagno top, aria condizionata e wifi, ...
Paolo
05 agosto 2017
Ottima posizione camera spaziosa pulita personale gentile
Giuseppe
30 luglio 2017
Quando tutto sembra perfetto c'è poco da scrivere, a parte confermare l'ottima posizione dell'hotel, la colazione ...
Mary
04 settembre 2017
B&b decisamente molto accogliente , arredato con gusto,  dal nome si capisce. Personale super cordiale e ...
Cinzia
22 agosto 2017
Tutto come mi aspettavo La colazione. La gentilezza e cortesia dello staff
Nicola
19 giugno 2017
Camera singola molto piccola,ma personale squisito. Quando possibile tornero (prenotando una doppia)
Chris909
05 giugno 2017
Siamo stati in questo B&B per un weekend lungo. Ci siamo trovati bene fin dal momento in cui ci abbiamo messo ...
lairbox
01 giugno 2017
Sono scappato dalla città per 2 notti in questo grazioso B&B di Cattolica... Vicino in linea d'aria alla ...
Massimo
18 aprile 2017
Massimo comfort. Accoglienza gentilissima e trattamento famigliare. Massima pulizia. Buffet a colazione ricchissimo ...
Emanuele
11 agosto 2017
Sttuttura accogliente tranquilla e pulita, personale gentilissimo e premuroso.... e poi la colazione, deliziosa e ...
Monica
20 giugno 2017
Ottima posizione ,ottima accoglienza posticino intimo e familiare sono stata benissimo
Marcella
06 settembre 2016
Albergo accogliente, curato nei dettagli e nell'estetica; colazione ricca e completa; proprietaria e personale ...
Isbi07
16 agosto 2017
ho alloggiato qui pochi giorni fa e mi sono trovata benissimo:la posizione è ottima in pochi passi sei nella ...
Emanuele
21 agosto 2017
Ottima ospitalità, molto pulito, comodo a tutti i servizi e super colazioni!!! Ritorneremo di sicuro !!
Donatella
21 giugno 2017
Posto molto accogliente
Glauco-GG
24 aprile 2017
Mi piace molto quando soggiorno in un B&B che mi fa sentire a casa mia. Il personale molto gentile mi hanno ...
Anonimo
30 maggio 2017
bagno molto piccolo - difficoltà per parcheggiare Ottima posizione, cortesia e disponibilità dello ...
B.
06 settembre 2016
GENTILEZZA... COLAZIONE RICCA... SERVIZIO BICICLETTE... AMBIENTE RILASSANTE
Roberto
09 agosto 2017
Ottimo hotel a conduzione familiare quindi gia questo indica come i proprietari romagnoli tengano alla propria ...
Giuseppe
02 agosto 2017
tranne confermare l'ottima posizione dell'hotel, "la colazione perfetta", le buonissime cene e l'incredibile ...
Giulia
23 luglio 2017
Personale gentile e accogliente, tutte le stanze sono molto curate e spaziose (bagni compresi), colazione ...
Tutte le recensioni

Offerte Speciali

  1. Nessun offerta inserita

Dal:
Al:
Trattamento:
Camere: (più di 2 camere?)
Camera 1:
Adulti: Bambini:
Bamb. 1
Bamb. 2
Bamb. 3